Lomografia

Un anno e mezzo fa avevo preso una Holga Digital azzurra, mi aveva incuriosito il…non pensare, scatta, il decalogo della lomografia, ma non mi sentivo in grado di costruire una camera oscura in casa e tornare alla pellicola non faceva per me. E la Holga Digital nonostante fosse appunto digitale mi lasciava perplessa. Ho tenuto la Holga pochi giorni perchè non la sentivo la mia passione. Ovviamente oggi sono pentita di non averla tenuta.

In questi giorni mi è tornata voglia di esplorare la Lomografia perchè il concetto di base mi affascina.

Ho quindi acquistato un LOMOGRAPHY EXPERIMENTAL LENS KIT per micro 4/3 in modo da poter attaccare i piccoli obiettivi alla Olympus Pen.

La confezione, a un prezzo irrisorio contiene un 160° Fisheye, un 12mm Wide angle, un 24mm standard lens. La costruzione è plasticosa, sono leggerissimi ma quello è lo scopo della Lomo, non aspettatevi un obiettivo professionale e preciso, ho letto molte critiche a riguardo ma la creatività passa anche per materiali imperfetti.

Oggi ho montato il 24mm sulla Olympus e mi sono divertita a provare multiesposizioni.

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. fravikings ha detto:

    Che cos’è esattamente la lomografia?

    "Mi piace"

    1. SaraArt ha detto:

      Ciao! Grazie per essere passato! La lomografia inizia nell’ex Urss negli anni 80 con due ragazzi e un motto: non pensare scatta! Le macchine utilizzate sono analogiche Lomo e la passione prende il carattere di un movimento. Esiste un decalogo della lomografia. Nel tempo si è espansa alla fotografia digitale con l’utilizzo di obiettivi e filtri che dessero un’aria Lomo alle foto. In realtà l’originale movimento è a pellicola e credo che molto sia dato dal fatto di non vedere lo scatto subito, di non puntare, di non pensare ma scattare. Quello che mi piace è che in piccola parte questa filosofia sia adattabile anche al digitale donandoci un altro modo di vedere non solo la fotografia. Nel mio articolo cito tre obiettivi che mi hanno aiutata nell’intento ma è utilizzabile anche uno smartphone perché una delle leggi della lomografia è quella di avere sempre una macchina con sè. A presto! S

      Piace a 1 persona

      1. fravikings ha detto:

        quindi da quel che ho capito è una sorta di street photography? alla robert frank per intenderci?

        "Mi piace"

      2. SaraArt ha detto:

        No no la lomografia è caratterizzata da foto sfuocate, con eccessi di colore, effetto tunnel, molto lontani da Robert Frank, non è il risultato ottenuto, non deve essere perfetto, le prime lomo avevano caratteristiche di foto molto particolari, è più importante lo scatto in sè che il risultato dello scatto, anche le multiesposizioni iniziali venivano ottenute non portando avanti la pellicola, è davvero più un movimento culturale che fotografico, poi sì è applicabile alla street photo.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...